11/09/2015

Finale del Festival Show: posti vip in Arena per 200 clienti di AIM Energy

Si è conclusa mercoledì 9 all'Arena di Verona la rassegna che ha portato la grande musica nelle principali piazze venete. AIM Energy è stata al fianco della manifestazione, supportando lo spettacolo e proponendo tante iniziative ai suoi clienti, per vivere il Festival da protagonisti.

Un'Arena di Verona completamente esaurita, questa è l'ultima fotografia dell'edizione 2015 del Festival Show: un successo di pubblico e di critica a conferma della validità di un progetto vincente.
L'evento itinerante, organizzato da Radio Birikina e Radio Bella & Monella, ha fatto ballare e cantare decine di migliaia di persone accorse nelle piazze durante le 8 tappe che hanno caratterizzato il tour questa estate: Castelfranco Veneto, Padova, Palmanova, Marcon, Bibione, Jesolo, Lignano Sabbiadoro e Verona.
Molti i grandi nomi della scena musicale italiana che hanno calcato il palco nelle diverse date: Nek, Max Pezzali, Francesca Michielin, Anna Tatangelo, Benji & Fede, Al Bano, Alex Britti, il Pagante, Dolcenera, Giusy Ferreri, Paola Turci, Valerio Scanu, Marco Carta, Patty Pravo, Marco Masini, Paolo Belli, gli Zero Assoluto. Al loro fianco hanno avuto la possibilità di esibirsi anche i giovani artisti emergenti partecipanti al contest a loro riservato, fino ad arrivare ai tre finalisti che mercoledì sera si sono esibiti nel famoso anfiteatro romano e ai vincitori finali, i Metrò, giovane band aquilana.
Anche per questa stagione AIM Energy ha scelto di affiancare il Festival Show, collaborando come sponsor a tutte le date del tour, presenziando con un proprio stand e regalando ai propri clienti e fan sui social la possibilità di conoscere da vicino i propri artisti preferiti con speciali pass per il backstage, oltre a garantire posti privilegiati per assistere all'atto finale veronese.
Va segnalato, infine, che, in occasione della finalissima in Arena, duecento clienti di AIM Energy hanno potuto godere di un posto riservato nella prima metà della platea. Addirittura un centinaio hanno beneficiato del trasporto gratis da Vicenza e da Treviso, in cambio di un offerta libera totalmente devoluta alla Fondazione Città della Speranza.